Pagina 2 di 122

Editoriale 22 Giugno 2024

Anche oggi non si vede il cielo, anche oggi si parla di nube sahariana che ben sappiamo porta con sé (e dunque nei nostri polmoni, nel mangiare e nel bere), una spaventosa quantità di metalli pesanti il cui elenco lo abbiamo già analizzato nel dettaglio più volte negli scorsi giorni. Dalle campagne arrivano notizie drammatiche di piccole piogge che però devastano, corrodono. Ho ricevuto anche molte vostre testimonianze, sia video che audio. 

La neve marron, terrazzi che sembrano il deserto, ma che si vede lontano un miglio che non c’è sabbia ma metalli pesanti. Una cara amica del canale, ha raccolto la cosiddetta sabbia e la farà analizzare in un laboratorio da una sua amica. Vi ringrazio per le molteplici testimonianze audio, video e foto. Siamo sotto bombardamento. Ma non è tutto, perché comincia a farsi strada l’ipotesi, al momento resta tale, che sia cominciata l’operazione si oscuramento del sole. 

Per intenderci quella già annunciata da Bill Gates e non certo osteggiata dalle istituzioni. Anzi, essendo che l’obiettivo sarebbe quello di far abbassare la temperatura della Terra la cosa (dicono), sarebbe molto utile. 

Ovviamente mentono, non c’è nulla di positivo in queste potentissime azioni di geoingegneria. Peraltro l’azione di oscuramento del sole non crea solo disastri a livello economico, ma ha anche una valenza esoterica ed energetica che gli studiosi del settore ben conoscono ma che per ragioni di spazio e competenze non sto qui a raccontare. 

E poi c’è l’umore delle persone, pessimo. Anime sempre più fragili e tristi, dividi e impera e controllo delle menti. È tutto collegato. 

Davide Zedda

Condividi

🛑 Unisciti al Canale Telegram T.me/Davide_Zedda

🛑 Se vuoi sostenermi con una libera donazione, ecco il link per poterlo fare.

Trump 2

IL COMMENTO | Ad oggi è così, la vittoria di Trump è certa e roboante. Come già detto i brogli non basteranno per impedire il ritorno di Trump alla Casa Bianca e dunque alla pace e e alla messa al bando della minaccia nucleare, ciò anche grazie alla fraterna amicizia tra il presidente americano e Putin. 

Come detto resta il pericolo della creazione ad arte di una emergenza globale per impedire le elezioni americane. Ne ho parlato più dettagliatamente un’ora fa. Guerra? Una nuova pandemia? Le tenteranno tutte, speriamo bene. Ho sempre detto che il 2024 sarebbe stato un anno difficile e decisivo, mi pare evidente. 

Davide Zedda

Condividi

🛑 Unisciti al Canale Telegram T.me/Davide_Zedda

🛑 Se vuoi sostenermi con una libera donazione, ecco il link per poterlo fare.

Trump 1

IL COMMENTO ALLA NOTIZIA | Sono tanti i temi da formatore e le notizie da commentare, ed oggi vorrei soffermarmi sulle elezioni americane. Va da sé che è per fermare la guerra in Ucraina ed evitare la terza guerra mondiale vi sia bisogno del rientro di Trump alla Casa Bianca. Più tardi vi mostrerò un sondaggio, schiacciante a favore di Trump contro Biden. Stavolta sarà pressoché impossibile impedire la vittoria di Trump attraverso i brogli. 

Ma attenzione, perché c’è chi parla (serpeggia una voce), che per impedire che Trump vinca, andranno (speriamo siano solo voci), a creare un’emergenza tale da impedire il voto. Una nuova pandemia? La guerra stessa? Di certo faranno di tutto per impedire la vittoria di Trump ed il ritorno alla pace, in primis con la Russia. 

Non scordiamo che Trump e Putin sono da sempre ottimi amici, non scordiamo che nel periodo della distensione (prima che gli USA avanzassero in mille modi verso l’Ucraina), Putin definiva gli USA “i nostri fratelli americani”, fermo restando che il paese che Putin maggiormente ama è l’Italia. 

Davide Zedda

Condividi

🛑 Unisciti al Canale Telegram T.me/Davide_Zedda

🛑 Se vuoi sostenermi con una libera donazione, ecco il link per poterlo fare.

Editoriale 21 Giugno 2024

Vi comunico che in data 18 giugno 2024 è ufficialmente iniziata la sperimentazione della carta di identità genetica. Ciò in Puglia con l’obiettivo in futuro di allargare la questione a tutto il resto della nazione, quindi in ogni regione. Ma di che cosa si tratta? Di cosa stiamo parlando? Si tratta di uno screening genetico fatto alla nascita quando le persone sapranno già attraverso il sangue del neonato tutte le future predisposizioni genetiche di quella persona. 

Qual è la problematica di questa situazione? Lo scopo sarebbe nobile, dunque prevenire determinate malattie piuttosto che altre e via dicendo. Ma la cosa grave (perché è di fatto grave), sta nel fatto che in futuro tutto ciò potrebbe portare ad una vera e propria discriminazione genetica, ovviamente. E vi spiego questo passaggio con un esempio. 

Se sono una persona con delle predisposizioni genetiche, la compagnia assicurativa potrebbe richiedere la carta di identità genetica e magari negarmi determinate prestazioni assicurative. Che so, voglio fare un determinato tipo di lavoro, in futuro il datore di lavoro potrebbe chiedermi di valutarmi anche in base alla carta di identità genetica. Ciò gli permetterebbe di scegliere la persona più sana a sua disposizione. Se non bloccata, se non normata al meglio garantendo la massima privacy, va de sé che la carta di identità genetica diventerà una potente forma di discriminazione sociale. 

E tutto ciò potrà valere anche per i rapporti sociali, con la possibile assurda moda di scambiarsi i dati genetici ai fini anche per riscontrare affinità e la nascita di gruppi di persone geneticamente simili che si staccano dal resto delle persone. Perché ci sarà chi geneticamente sarà perfetto e chi no. Sempre più cittadini divisi, sempre più dividi ed impera. Intanto, in Puglia la sperimentazione è ufficialmente partita. 

Davide Zedda

Condividi

🛑 Unisciti al Canale Telegram T.me/Davide_Zedda

🛑 Se vuoi sostenermi con una libera donazione, ecco il link per poterlo fare.

60 che?

IL COMMENTO ALLA NOTIZIA | Un tempo ci si accorgeva se faceva caldo o freddo in base alla personale percezione del caldo o del freddo. E tutto sommato non se ne faceva una questione. 

Il meteo avvisava senza enfasi se avrebbe fatto freddo o caldo. Punto. Poi è iniziata la farsa climatica (già da decenni), e goccia a goccia l’argomento meteo ha preso il sopravvento, ora non si parla d’altro. 

Ci spiegarono (utilmente), che in realtà la temperatura non era solo quella segnalata e registrata, ma vi era l’indice di calore. 

Quindi, la temperatura era ed è la somma tra temperatura ed umidità. La cosiddetta percepita. La situazione e le comunicazioni meteo sono oramai follia. 

Se ne parla continuamente, tanto che il solo parlarne fa percepire una temperatura superiore. Insomma, tra cartine meteo che cambiano colore e diventano rosse e viola ogni volta che fa caldo, i costanti servizi sul mainstream, le App, la questione meteo (specie per il caldo), è diventata soltanto una questione terroristica. Tanto che il TgCom segnala un inesistente ed impossibile picco di 60 gradi a Napoli. 

Terroristi! 

Davide Zedda

Condividi

🛑 Unisciti al Canale Telegram T.me/Davide_Zedda

🛑 Se vuoi sostenermi con una libera donazione, ecco il link per poterlo fare.

Nube tossica

IL COMMENTO AL VIDEO | Le nubi su in questioni trasportano veleno che respiriamo, beviamo e mangiamo. Dove passa fa sollevare i livelli di PM10 a livelli mortali, più in generale si tratta di un bombardamento che come ben sappiamo contamina acqua, terreni, raccolti, cibo e polmoni. 

Una pioggia di alluminio, bario, arsenico, berillio, cobalto, cromo, rame, ferro litio, manganesio, nichel, piombo, selenio, stagno, stronzio, tallio, vanadio, zinco, argento. Insomma, queste nubi sahariane sono un crimine contro l’umanità, perché non sono tali ma rappresentano il perfetto cavallo di Troia di cui necessitano a livello di geoingegneria. 

Non possiamo che difenderci, anzitutto bevendo bene acqua depurata (QUI IL LINK)

Davide Zedda

Condividi

🛑 Unisciti al Canale Telegram T.me/Davide_Zedda

🛑 Se vuoi sostenermi con una libera donazione, ecco il link per poterlo fare.

Editoriale 20 Giugno 2024

Care amiche e cari amici, buongiorno. Non avrei voluto fare questo editoriale, mi trovo costretto dai fatti. Il mese volge al termine e mi gioco questa carta, disperata, sperando che qualcuno legga e intervenga. Ciò per comunicarvi che la crisi economica del Canale ha toccato livelli senza precedenti. Non so più cosa dire, né cosa fare. Ma continuo a lavorare, sempre di più, sul Canale e in privato. Oggi doveva essere il giorno della svolta, è invece il giorno più triste, nessuna risposta ai miei appelli. 

Tratto di tutto, raggiungo un piccolo gruppo di persone (grazie di cuore), che ogni giorno seguono il canale. C’è chi condivide (grazie), ma ovviamente i singoli non possono fare la differenza. Gli altri canali hanno fatto da anni cartello e non condividono nulla (o quasi), che viene da questo Canale perché contrario al pensiero unico dominante della falsa controinformazione, che cresce ogni giorno a copi di fake terroristiche, che piacciono ed attirano follower. Io le smonto, ma nulla si muove. 

Sì è vero, avete ragione, questo Canale (lavoro 365 giorni l’anno facendo orari spaventosi e senza mai lasciare neppure una persona senza una risposta, verrà compreso tra dieci anni, perché è in forma giornale ed è avanti di dieci anni. Voi per primi ne lo riconoscete. 

E poi il servizio posta privata. Avessi un euro per ogni risposta starei a posto, ed invece neppure ci sopravvivo di questo duro, impegnativo e rischioso lavoro che mi è già costato ben due provvedimenti disciplinati da parte dell’Ordine dei giornalisti e molto altro. Non solo, su qui non si sollevano soltanto problemi, ma si cercano e trovano soluzioni per tutti. Come è giusto che sia in un canale di resistenti e combattenti. Mai solo il problema, ecco la soluzione. Sempre. 

In privato. Molte delle richieste in privato (non posso non raccontarvelo), mi comportano una vera e propria consulenza giornalistica non retribuita. Mai nessuno si presentasse con un grazie ed una donazione, spesso neppure il grazie. Nonostante ciò ho non ho tagliato servizi, di più: sono nate le live del lunedì alle 21:00 e l’audio del buongiorno. 

Grazie a chi (immediatamente), interverrà con una libera donazione. Non c’è più tempo, salviamo il Canale. 

Davide Zedda

Condividi

🛑 Unisciti al Canale Telegram T.me/Davide_Zedda

🛑 Se vuoi sostenermi con una libera donazione, ecco il link per poterlo fare.

« Post precedenti Post più recenti »
PHP Code Snippets Powered By : XYZScripts.com